A Monticelli una bella serata tra teatro e riflessioni sull’autismo

Print Friendly, PDF & Email

Un ideale connubio tra sensibilizzazione sull’autismo e teatro ha preso vita ieri sera al teatro parrocchiale Ss. Simone e Giuda di Monticelli per lo speciale evento organizzato da Angsa Marche, l’associazione dei genitori di soggetti autistici, in collaborazione con cooperativa Pagefha e associazione culturale Un passo avanti.

Oltre duecento persone non sono volute mancare all’appuntamento, che si è aperto con uno spazio di riflessione sul tema dell’autismo, con l’obiettivo di informare e sensibilizzare le persone intervenute su una realtà ben presente nell’attuale società ma ai più ancora sconosciuta. Significativa, in tal senso, la testimonianza di Debora Coradazzi, delegato Marche Angsa, che pur non potendo partecipare alla serata, ha scritto per l’occasione una toccante lettera, letta ai presenti da Giampiero Giorgi, segretario di ‘Un passo avanti’.

“Il nostro autismo è quello dei più tosti – si legge in un passaggio della lettera – fatto di notti in bianco, di crisi aggressive e di solitudine. Per questo Tana Libera Tutti è così importante. Sapere di poter avere un luogo dove i nostri ragazzi possono giocare, fare attività fisica e scaricare la tensione che hanno dentro è per noi un grande sollievo”.

Tana Libera Tutti  è lo spazio polifunzionale per bambini e ragazzi con disabilità, finanziato dalla Fondazione Carisap, che svolge le proprie attività nei locali della Casa Albergo Ferrucci, messi a disposizione dall’Amministrazione comunale. Il direttore della cooperativa Pagefha, Mirko Loreti, è intervenuto per illustrarne progetti attuali e futuri: il centro educativo pomeridiano offrirà opportunità di aggregazione ai ragazzi che lo frequenteranno con la possibilità di utilizzare una palestra ben attrezzata e cimentarsi in discipline come arte, grafica e musica.

All’evento è intervenuto anche l’assessore alle politiche Sociali Donatella Ferretti, che ha posto l’accento sull’importanza di realtà aggregative come Tana Libera Tutti, elogiando la cooperativa Paghefha per l’impegno e la professionalità messi in campo nei progetti per l’autismo.

Il testimone della serata è passato quindi alla Compagnia dei Donattori, che ha portato in scena la pièce in due atti Pigiama x 6, esilarante commedia degli equivoci che, tra scambi di ruoli, gag e colpi di scena, ha deliziato il pubblico presente.

Al termine dello spettacolo sono state raccolte tra i presenti donazioni per sostenere il progetto Tana Libera Tutti. Il ricavato di 892 euro sarà consegnato al delegato Angsa Marche, Debora Coradazzi, per l’acquisto di attrezzature e giochi da destinare ai ragazzi disabili che frequentano quotidianamente il centro educativo.

Chiusura con un piacevole momento conviviale: ai partecipanti sono stati offerti pane e olio de L’Orto di Paolo, il centro riabilitativo-educativo per ragazzi con autismo, e il vino di ‘Adriatica food’ di Andrea Corsini.

L’assessore Ferretti e il direttore Mirko Loreti presentano Tana Libera Tutti